venerdì 25 novembre 2011

Galileo Galilei,metodo, scienza e filosofia: mappe concettuali

Uno dei motivi principali per cui Galileo Galilei è annoverato tra i protagonisti della rivoluzione scientifica è per le metodologie che utilizza nei suoi studi astronomici e fisici. Per meglio illustrare e comprendere il "metodo"  di Galileo e come le sue considerazione sul metodo scientifico si intrecciano con la sua concezione della scienza e della filosofia, possono essere utili queste mappe concettuali realizzate con Cmap. Una delle caratteristiche di questo software per il mindmapping, di cui è possibile leggere una recensione QUI, è la possibilità di pubblicare gratuitamente online le mappe con esso realizzate servendosi dei server messi a disposizione.

Nella prima mappa, intitolata Galileo Galilei: il metodo, vengono ricostruiti i concetti chiave utilizzati da Galileo Galilei quando tratta del suo modo di procedere nella ricerca scientifica: momento sintetico, analitico, sensate esperienze, necessarie dimostrazioni, il cannocchiale, il piano inclinato, l'esperimento mentale, ecc. ecc.
Nella seconda mappa, intitolata Galileo Galilei: filosofia e scienzaviene ricostruite la concezione della scienza che caratterizza Galileo Galilei e le convinzioni filosofiche su cui tale concezione si regge: realismo, matematizzazione dell'esperienza, quantitativo e qualitativo, principio di causalità, uniformità della natura, ecc. ecc.

Qui sotto è possibile visualizzare le immagini delle due mappe concettuali, per visualizzarle nelle loro dimensioni originali cliccarci sopra.

Galileo Galilei: il metodo

Galileo Galilei: filosofia e scienza


Per poter visualizzare i contenuti ipertestuali delle mappe, che contengono link, immagini e testi, è possibile  consultare le mappe online a questi indirizzi, da cui è anche possibile scaricarle: